Dintorni

L’Hotel 106, posizionato al centro della Calabria sul mar Ionio, è meta perfetta per tutti coloro che vogliono rilassarsi, ma anche di quelli che vogliono apprezzare le meraviglie artistiche e culturali che la nostra regione vi offre. Ecco le mete che potrete facilmente raggiungere:

Spiagge Suggestiveprovincia_catanzaro_points

  1. Le Castella
  2. Caminia
  3. Soverato

Percorsi Naturalistici

  1. Parco della Sila
  2. Valli Cupe
  3. Cascata del Marmarico

Interesse Culturale

  1. Capo Colonna | Crotone
  2. Museo Archeologico di Scolacium
  3. Squillace

Le Castella (30 km)le_castella_2

Una delle tappe fondamentali è Le Castella, piccolo centro caratterizzato da un isolotto occupato dagli imponenti resti di una fortezza aragonese, a guardia della costa. Il castello, circondato dalle onde ed esposto alla forza dei venti fu ricostruito nella prima metà del XVI secolo, un istmo ripristinato nel ‘900 lo collega alla terraferma.
Le Castella fu oggetto di tante leggende e addirittura, secondo alcuni studiosi, l’isola di Calypso descritta da Omero nella sua Odissea, sarebbe da collocarsi proprio nelle vicinanze.

• TOP •


Caminia  (25 km)

caminia

È una stupenda baia adagiata su di un lembo di costa ionica calabrese chiamato “Costa dei Saraceni”. In questo piccolo golfo preservato dall’uomo e baciato dalla natura è difficile non essere incantati dall’acqua limpida e trasparente e dal bianco della spiaggia pulita e granulosa. Conosciuta ovunque nel mondo per la sua particolare bellezza naturale ancora incontaminata, rappresenta una meta esclusiva per tantissimi vacanzieri in cerca di luoghi mozzafiato e di spiagge dall’acqua cristallina e dal sole caldo ed avvolgente.

• TOP •


Soverato  (35 km)soverato

È situata nella parte sud del golfo di Squillace, distante circa 20 km dal capoluogo di regione. Rappresenta il polo turistico più importante sulla costa jonica e proprio per la sua bellezza è definita “la perla dello Jonio”.

 

• TOP •


Parco della Sila (50 km)

L’Altopiano della Sila è uno dei luoghi più belli e suggestivi d’Italia. Si trova nel cuore della Calabria a cavallo di tre province: Cosenza, Catanzaro e Crotone.
Si estende per 1.700 Kmq. E’ un altipiano con una altitudine media superiore ai 1.300 metri sul mare. La Sila è ricoperta da una grandissima foresta costituita in gran parte da faggi e conifere. Il suo territorio è ricchissimo di risorse idriche e questo ha permesso la creazione di laghi artificiali che si sono integrati perfettamente nel già incantevole contesto naturale del luogo rendendolo più suggestivo.

• TOP •


Valli Cupe (15 km)

Le Valli Cupe sono uno dei più affascinanti e suggestivi siti naturalistici della Presila catanzarese e dell’intera Calabria.
La particolarità delle Valli Cupe è legata alla presenza di incantevoli cascate immerse in luoghi incontaminati, di canyon unici in Italia che celano tesori inaspettati, di viste mozzafiato su gole e di dirupi che scendono a strapiombo per centinaia di metri.

.

• TOP •


Cascata del Marmarico  (95 km)bivongi

La cascata del Marmarico, situata nel territorio del comune di Bivongi (RC) è la cascata più alta della Calabria e dell’Appennino meridionale. Essa è alta 114 mt. Si trova esattamente nell’alto corso della fiumara Stilaro, nel vallone Folea.

 

• TOP •


Capo Colonna | Crotone  (45 km)

Capo Colonna, promontorio che determina il limite occidentale del golfo di Taranto, dove sorgeva il tempio dedicato ad Hera Lacinia. Fino al XVI secolo era chiamato Capo delle Colonne perché erano rimaste al loro posto molte colonne del tempio di Hera Lacinia. Sfortunatamente venne utilizzato come cava di pietre lavorate per il castello, il porto e i palazzi nobiliari locali fino a che solo una solitaria colonna rimase in vista dei naviganti, eretta fra i ruderi.
Crotone, potente centro della Magna Grecia fondato intorno al 710 a.C., terra d’elezione di Pitagora e fucina di atleti come l’olimpionico Milone.

• TOP •


Museo Archeologico di Scolacium  (15 km)scolacium1

“… di qui si scorge il golfo di Taranto sacra ad Ercole (se è vero quanto si dice) e di fronte si erge la dea Lacinia e le rocche di Caulon e Scylaceum che infrange le navi.”

Virgilio, Eneide , III, 551-553.

A pochi passi dal nostro albergo sorge Scolacium, città di Cassiodoro. Ebbe una storia millenaria attraverso greci, brettii, romani, bizantini, saraceni e normanni. Le sue rovine si trovano sulla costa ionica nel Golfo di Squillace (CZ) a Roccelletta di Borgia e in particolare nel parco archeologico di Scolacium.

• TOP •


Squillace (25 km)

Corre voce che Squillace, città del Bruzio, fu fondata da Ulisse, artefice della distruzione di Troia.
La città, situata sul golfo Adriatico, degrada dai colli come grappolo d ‘uva, non perché si sollevi in alto con salita difficile, ma per ammirare con diletto le campagne verdeggianti e la cerulea distesa del mare.

• TOP •